Sanità: nefrologia Padova al top nel mondo

Reparto Azienda Ospedaliera/Università Padova retta da prof.Calò

(ANSA) - PADOVA, 14 GIU - Il prof. Lorenzo Calò dell'Azienda Ospedaliera/Università di Padova è stato confermato anche per il 2018 primo al mondo nell'ambito delle malattie renali.Calò da 30 anni segue in particolare la Sindrome di Gitelman e la Sindrome di Bartter, malattie renali genetiche rare che compromettono il riassorbimento tubulare renale di potassio e di magnesio. La conseguente riduzione nel sangue di potassio e magnesio può indurre l'insorgenza di aritmie cardiache che nei casi più gravi possono anche essere fatali e, seppur raramente, anche evolvere verso l'insufficienza renale cronica. L'analisi genetica identifica la mutazione nel gene che codifica per la proteina responsabile del trasporto tubulare renale del potassio permettendo la diagnosi di certezza. Un aspetto peculiare di queste malattie genetiche renali rilevato da Calò, riguarda lo studio delle basi cellulari e molecolari dell'ipertensione arteriosa, per il quale fatto di queste malattie un riconosciuto modello umano unico portandolo alla ribalta mondiale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere