Droga: richiedenti asilo gestivano rete

Blitz polizia contro traffico e spaccio, coinvolte donne incinte

(ANSA) - VENEZIA, 13 GIU - Tredici centrafricani richiedenti asilo e un italiano sono stati arrestati dalla Polizia di Trento per traffico di stupefacenti. L'operazione ha portato alla luce un vasto traffico di droga tra Trento, Verona, Vicenza e Ferrara, gestito da un'organizzazione i cui appartenenti erano giunti in Italia come richiedenti asilo. Gli spacciatori, per evitare i controlli della polizia, comunicavano tramite Whatsapp ed avevano costituito una 'rete' di cui facevano parte anche italiani tossicodipendenti e donne incinte con al seguito i figli. le indagini avevano già portato all'arresto di altri 16 nigeriani e all'esecuzione di diverse perquisizioni e divieti di dimora nelle province di Trento, Verona e Ferrara.
    L'organizzazione criminale si era assicurata quasi completamente il controllo dello smercio delle sostanze stupefacenti nelle zone più importanti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere