Pfas: Lorenzin, valori scesi in Veneto

Diminuzione esposizione attraverso acque è su tutti i territori

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Allo stato i valori per le sostanze inquinanti delle acque Pfas (sostanze perfluoroalchiliche) in Veneto, in particolare Pfos e Pfoa, "si considerano ridotti di circa un ordine di grandezza, e cioè risultano circa 10 volte inferiori rispetto ai valori massimi d performance già indicati dall'Istituto superiore di sanità Iss con un parere iniziale del 2014". Lo ha affermato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in audizione alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati. Il "trend di progressiva diminuzione dei valori di esposizione a Pfas attraverso le acque potabili - ha detto il ministro - riguarda tutti i territori interessati". Nel fornire i dati relativi alla situazione attuale in Veneto, Lorenzin ha evidenziato "tutto il lavoro di monitoraggio svolto dall'Iss nel periodo 2013-2017" è contenuto in un recente Rapporto pubblicato lo scorso luglio dall'Istituto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Simone Manferdini

Simone Manferdini: “Investire sul sistema Italia per defiscalizzare il proprio guadagno”

Il consulente finanziario consiglia di tornare a investire in Italia per vedere il proprio guadagno defiscalizzato


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere