Incendio ospedale Venezia: una condanna

Accolta tesi accusa su dolosità gestione impianto elettrico

(ANSA) - VENEZIA, 6 OTT - Per l'incendio doloso di un'ala dismessa dell'ospedale civile di Venezia avvenuto il 13 maggio 2015 è stato condannato a nove mesi di reclusione Alessandro Zaninello, titolare dell'impresa di impianti elettrici Siram. La sentenza è stata emessa oggi dal Gip Roberta Marchiori, che ha accolto la tesi accusatoria del Pm Francesca Crupi, la quale aveva chiesto un anno di reclusione. La difesa, sostenuta dall'avvocato Luigi Ravagnan, aveva chiesto l'assoluzione perché: "nonostante ben tre perizie avessero sì evidenziato la dolosità dell'incendio, nulla era da attribuire ad un malfunzionamento dell'impianto elettrico ma alla volontà incendiaria di una terza persona rimasta ignota". La motivazioni saranno rese note il 3 gennaio, nel frattempo l'avv. Ravagnan ha già annunciato ricorso in appello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Tagliare con l’acqua, con Sirio si può

“Siamo artigiani ma anche persone che hanno sempre voluto sperimentare, grazie a questo siamo cresciuti”, dicono dalla famiglia Castellan


Luca Baldan

Luca Baldan: “L’Italia è un paradiso fiscale, ma ancora per poco”

Il Consulente Finanziario e Patrimoniale padovano parla della vantaggiosa situazione italiana circa la trasmissione del patrimonio famigliare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere