Isis: a Venezia a giudizio Meriem

Abitava nel padovano. Procura ha ottenuto mandato di arresto

(ANSA) - VENEZIA, 11 GEN - E' stata rinviata a giudizio con l'accusa di arruolamento con finalità di terrorismo internazionale Meriem Rehaily, la giovane studentessa marocchina scomparsa dopo essersi allontanata di casa nel padovano nel luglio del 2015 per raccogliere il richiamo del jihad. La giovane avrebbe raggiunto la Siria dove si ritiene si sia arruolata nell'esercito del califfato. Il rinvio a giudizio, con la fissazione per il 16 maggio prossimo dell'udienza, è stato deciso dal Gip di Venezia su istanza della procura a conclusione dell'inchiesta. Nei suoi confronti la procura antiterrorismo di Venezia aveva chiesto e ottenuto nel giugno scorso l'emissione di un mandato di arresto per terrorismo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere