Federalberghi, sommerso da spavento

Lanciato allarme contro un fenomeno in continua espansione

(ANSA) - VENEZIA, 13 OTT - "Nel turismo c'è un sommerso da spavento". Federalberghi lancia l'allarme. E, dati alla mano, traccia il quadro di un fenomeno in espansione: si chiama sharing economy, si pronuncia concorrenza sleale, esercita nel settore ricettivo. E non risparmia il Veneto. Anzi. Marco Michielli, presidente di Federalberghi Veneto e vicepresidente nazionale della Federazione, la chiama "Shadow economy", una nebbia che avvolge migliaia di attività ricettive definibili, nel migliore dei casi, 'border line'. "Un esempio eclatante è il portale Airbnb, che in diversi casi include e mostra senza troppi veli le degenerazioni della sharing economy", spiega Michielli. Tra le città italiane maggiormente interessate dal fenomeno c'è Venezia, con 5.166 alloggi (è al 4 posto dopo Roma, che ne ha 23.889, Milano con 13.200 e Firenze con 6.715). Ad agosto 2016, nel Veneto risultavano disponibili su Airbnb 12.740 alloggi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Stefano Costa - Antica Trattoria Moreieta

Antica Trattoria Moreieta: tradizione enogastronomica e da oggi anche 6 suite di lusso

Accanto allo storico e celebre ristorante, inaugura la nuova locanda dove poter soggiornare tra relax e tradizione sui Colli Berici appena fuori Vicenza


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere