Scongiurato 'colpo' a Palazzo Grassi

Lo avevano pianificato dei rapinatori arrestati il mese scorso

(ANSA) - TREVISO, 13 MAR - C'era un piano per mettere a segno un grande furto di opere d'arte a Palazzo Grassi a Venezia, la sede espositiva del magnate Francois Pinault, nei progetti di una banda sgominata il mese scorso dalla squadra mobile di Treviso. Un 'colpo' milionario, in quadri e sculture, che avrebbe dovuto essere tentato lo scorso autunno, ma che è naufragato perchè è stato scoperto, grazie alle intercettazioni telefoniche, seguendo le indagini sulla rapina 'combinata' compiuta ad un furgone della 'Civis' a Preganziol (Treviso) nel luglio scorso, per un bottino di 800 mila euro. L'ipotesi che la banda individuata per quel fatto - con l'arresto di una guardia giurata e due indagati, tra i quali un altro vigilantes - progettasse il 'colpo' a Palazzo Grassi, ha trovato conferme ieri sera.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Gian Paolo Casarotto - Rovigo Vivai

Passione e tecnologia per valorizzare i prodotti orticoli

Il made in Italy spiegato da Rovigo Vivai, azienda vivaistica che produce piantine orticole all’interno del territorio dell’Igp del radicchio, nel cuore del Parco Naturale del Delta del Po


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere