Donna scomparsa: sentita Manuela Cacco

Legale, nessuna confessione solo precisazioni a quanto già detto

(ANSA) - PADOVA, 7 MAR - "Non c'è stata alcuna confessione.
    Ha solo ribadito di non aver mai visto il corpo di Isabella Noventa e ancor meno di sapere che fine abbia fatto". L'avvocato Alessandro Menegazzo riassume così l'esito dell'interrogatorio in carcere a Verona di Manuela Cacco, la tabaccaia padovana accusata assieme a Freddy e Debora Sorgato dell'omicidio della donna scomparsa a Padova la sera di metà gennaio.
    "Manuela Cacco - sottolinea il legale - ha risposto alle domande del Pm e ha fatto alcune precisazioni sulle sue dichiarazioni già rese nelle scorse settimane". In sostanza, la donna ha ribadito di aver dato solo la sua disponibilità a Freddy per prestarsi alla messinscena di passeggiare per il centro di Padova con addosso un giaccone bianco di Isabella. Una 'montatura' per costruire un alibi. L'ex fidanzato aveva poi raccontato infatti agli investigatori di aver lasciato Isabella a Padova dopo una cena e di non averla più vista. Saltati invece gli interrogatori dei due fratelli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Corrado Patella e Giudo Patella

Autofficina Omega, la realtà più grande d’Italia per le auto storiche sportive

Passione, esperienza e tecnologia: le tre carte vincenti di Corrado Patella per rendere immortale un’automobile


Luigi Pozzacchio e Giuseppe Stambè - Ristorante Pizzeria La Perla

Il Ristorante Pizzeria La Perla porta a Schio i profumi del mare

Duo vincente per il ristorante pizzeria La Perla: l’intuito di Luigi Pozzacchio e l’esperienza dello chef Giuseppe Stambè


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere