Pop. Vicenza, in 2015 ai vertici 11,6 mln

1 mln per patto fedeltà management, per buonuscite altri 4,8 mln

(ANSA) - MILANO, 1 MAR - Crescono del 9% nel 2015 i compensi per i vertici della Popolare di Vicenza mentre i 119 mila soci della banca aspettano di conoscere di quanto scenderà il valore dei loro titoli con la quotazione a Piazza Affari.
    Nel corso dello scorso esercizio, emerge dal bilancio, la Bpvi ha pagato ai propri dirigenti strategici (consiglieri, sindaci e componenti della direzione generale) 16,7 milioni di euro a fronte degli 11 milioni corrisposti nel 2014 (+52%).
    A spingere i compensi sono stati i 4,8 milioni di indennità corrisposte per fine del rapporto di lavoro, costi legati alle buonuscite riservate ai manager che hanno lasciato la banca, a partire dall'ex a.d Samuele Sorato.
    Anche al netto di questi costi i compensi per il vertice sono saliti da 10,65 a 11,62 milioni (+9,1%). L'aumento di 1 milione di euro, spiegano fonti vicine alla banca, "è riconducibile a un patto di stabilità e non concorrenza siglato con il nuovo management" guidato dall'a.d Francesco Iorio e ha carattere "una tantum".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Elisabetta Elio, presidente di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere