A Padova omelie anche via "whatsapp"

Progetto approvato da Papa Francesco, messe anche del vescovo

(ANSA) - PADOVA, 15 FEB - Brevi contenuti multimediali da condividere su Facebook, Twitter, Youtube ma soprattutto inviate tramite WhatsApp. Si tratta della "WhatsAppomelie", nuovo format di comunicazione con i fedeli inaugurato dalla diocesi di Padova. L'avvio del progetto è stato fatto tramite www.unattimodipace.it da papa Francesco in persona. Gli organizzatori hanno fatto sapere che gli utenti contattati via whatsapp hanno risposto con molta vivacità, assicurando che avrebbero a loro volta diffuso il messaggio. "Si tratta di un nuovo format pastorale, adatto agli adulti che hanno tempi brevi di fruizione e attento all'uso in mobilità" ha spiegato il coordinatore del progetto don Marco Sanavio. Lo stesso vescovo di Padova Claudio Cipolla comunicherà ogni domenica, fino a Pasqua, anche con questa modalità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Tagliare con l’acqua, con Sirio si può

“Siamo artigiani ma anche persone che hanno sempre voluto sperimentare, grazie a questo siamo cresciuti”, dicono dalla famiglia Castellan


Luca Baldan

Luca Baldan: “L’Italia è un paradiso fiscale, ma ancora per poco”

Il Consulente Finanziario e Patrimoniale padovano parla della vantaggiosa situazione italiana circa la trasmissione del patrimonio famigliare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere