Isis: webterrorist fermato al Marco Polo

Bengalese commerciante a Grado incitava al Daesh, denunciato

(ANSA) - UDINE, 13 FEB - Viveva a Grado (Gorizia) dove era negoziante con relativa attività commerciale il cittadino bengalese, di 30 anni, sospettato di essere un 'webterrorist', persona dedita cioè a fare propaganda sul web a favore dell' Isis. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà dalla Digos di Venezia e dalla Polaria dell'aeroporto Marco Polo che lo ha bloccato mentre stava per imbarcarsi su un volo che da Tessera lo avrebbe riportato in patria, a Dakka. Il cittadino bengalese è stato fermato oltre un mese fa ma la notizia si è appresa soltanto in questi giorni. Come riporta Il Gazzettino, era stato segnalato dalla Direzione centrale anticrimine della Polizia in ottobre come persona potenzialmente pericolosa e operativa in rete come sostenitore del Daesh. L'uomo è una persona ben integrata nel tessuto sociale italiano e provvisto di regolari documenti di soggiorno.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere