Mose: Chisso da ospedale a domiciliari

Periodo riabilitazione, poi Tribunale tornerà decidere

(ANSA) - VENEZIA, 9 FEB - E' uscito dal carcere ed è stato posto ai domiciliari, per curarsi in modo adeguato, l'ex assessore veneto Renato Chisso, coinvolto nella vicenda Mose. Lo stesso Tribunale di Sorveglianza che dai domiciliari lo aveva riportato in carcere, dopo i problemi cardiaci accusati da Chisso ha autorizzato il suo ritorno a casa. Secondo il suo legale, avv.
    Antonio Forza, non c'è allo stato previsione di un rientro di Chisso in cella. Deve svolgere la convalescenza dopo un intervento al cuore e fare le necessarie terapie riabilitative.
    Il magistrato di sorveglianza ha accolto l'istanza di concessione degli arresti domiciliari presentata lunedì dall'avvocato Forza per motivi di salute. Terminata la convalescenza spetterà al Tribunale di sorveglianza, dopo le opportune verifiche in sede di udienza, decidere se per l'ex assessore si riapriranno le porte del carcere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Elisabetta Elio, presidente di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere