Mose: Chisso da ospedale a domiciliari

Periodo riabilitazione, poi Tribunale tornerà decidere

(ANSA) - VENEZIA, 9 FEB - E' uscito dal carcere ed è stato posto ai domiciliari, per curarsi in modo adeguato, l'ex assessore veneto Renato Chisso, coinvolto nella vicenda Mose. Lo stesso Tribunale di Sorveglianza che dai domiciliari lo aveva riportato in carcere, dopo i problemi cardiaci accusati da Chisso ha autorizzato il suo ritorno a casa. Secondo il suo legale, avv.
    Antonio Forza, non c'è allo stato previsione di un rientro di Chisso in cella. Deve svolgere la convalescenza dopo un intervento al cuore e fare le necessarie terapie riabilitative.
    Il magistrato di sorveglianza ha accolto l'istanza di concessione degli arresti domiciliari presentata lunedì dall'avvocato Forza per motivi di salute. Terminata la convalescenza spetterà al Tribunale di sorveglianza, dopo le opportune verifiche in sede di udienza, decidere se per l'ex assessore si riapriranno le porte del carcere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Giovanni De Grandis : “Sorridere fuori ma anche dentro”

La sicurezza per il paziente, l’aggiornamento professionale e l’empatia. Sono queste le basi sulle quali poggia l’operato dei medici della clinica odontoiatrica “Sorriso e benessere” in provincia di Padova.


Claudio Barbierato - Nicolé Traslochi

Una nuova immagine per Nicolè Traslochi e l’obiettivo di regolarizzare il mercato

L’azienda di Mestre, regina del settore, cambia pelle e si rinnova al passo con i tempi per consolidarsi a livello internazionale


Lenzia e Nicoletta Mondin - MM Lampadari

MM Lampadari illumina il Museo del Presidente di Astana (Kazakistan)

L’azienda trevigiana ha realizzato un’imponente opera di illuminazione per il nuovo Museo Kazako


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere