Calamità: sindaci, normative non chiare

Documento a parlamentari per definire percorsi e regole certi

(ANSA) - PADOVA, 29 GEN - Un documento contenente le segnalazioni dei sindaci dei comuni di Pianiga, Dolo, Mira, colpiti dal tornado dal 2015, e di Mirandola (Modena) e Moglia (Mantova), colpiti dal sisma del 2012, per fare chiarezza su un quadro normativo ancora poco chiaro. E' lo scopo dell'incontro svoltosi oggi a Pianiga, per iniziativa del Comune, con partner 'Generali Italia' e Radio Pico. Il documento sarà inviato ai parlamentari delle aree coinvolte per tentare l'approvazione di una norma che definisca percorsi e regole certe. "Un doppio tornado si e' abbattuto nei nostri territori - ha detto il sindaco di Pianiga, Calzavara - Uno l'8 luglio 2015. Il secondo, di carte e burocrazia, continua ancora ora, con modulistica sbagliata, iter mancanti, di risarcimenti che non si sa se e quando arriveranno". Proposte sono state avanzate dai sindaci per la creazione di assicurazioni obbligatorie, istituzioni di "zone franche" a fiscalità zero, prestiti a fondo perduto per aiutare la ricostruzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Gian Paolo Casarotto - Rovigo Vivai

Passione e tecnologia per valorizzare i prodotti orticoli

Il made in Italy spiegato da Rovigo Vivai, azienda vivaistica che produce piantine orticole all’interno del territorio dell’Igp del radicchio, nel cuore del Parco Naturale del Delta del Po


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere