Calamità: sindaci, normative non chiare

Documento a parlamentari per definire percorsi e regole certi

(ANSA) - PADOVA, 29 GEN - Un documento contenente le segnalazioni dei sindaci dei comuni di Pianiga, Dolo, Mira, colpiti dal tornado dal 2015, e di Mirandola (Modena) e Moglia (Mantova), colpiti dal sisma del 2012, per fare chiarezza su un quadro normativo ancora poco chiaro. E' lo scopo dell'incontro svoltosi oggi a Pianiga, per iniziativa del Comune, con partner 'Generali Italia' e Radio Pico. Il documento sarà inviato ai parlamentari delle aree coinvolte per tentare l'approvazione di una norma che definisca percorsi e regole certe. "Un doppio tornado si e' abbattuto nei nostri territori - ha detto il sindaco di Pianiga, Calzavara - Uno l'8 luglio 2015. Il secondo, di carte e burocrazia, continua ancora ora, con modulistica sbagliata, iter mancanti, di risarcimenti che non si sa se e quando arriveranno". Proposte sono state avanzate dai sindaci per la creazione di assicurazioni obbligatorie, istituzioni di "zone franche" a fiscalità zero, prestiti a fondo perduto per aiutare la ricostruzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Claudio Barbierato - Nicolé Traslochi

Una nuova immagine per Nicolè Traslochi e l’obiettivo di regolarizzare il mercato

L’azienda di Mestre, regina del settore, cambia pelle e si rinnova al passo con i tempi per consolidarsi a livello internazionale


Lenzia e Nicoletta Mondin - MM Lampadari

MM Lampadari illumina il Museo del Presidente di Astana (Kazakistan)

L’azienda trevigiana ha realizzato un’imponente opera di illuminazione per il nuovo Museo Kazako


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere