Manca neve: Federfuni, è stato calamità

Rappresentanti di 150 stazioni sciistiche sollecitano governo

(ANSA) - VENEZIA, 15 GEN - Richiesta di "stato di calamità naturale" per la mancanza di precipitazioni nevose, che rischiano di mettere al tappeto le attività invernali della montagna italiana. E' questa la strada intrapresa dai vertici nazionali di Federfuni Italiana, che in una nota firmata dal presidente nazionale Andrea Formento e del delegato veneto il vicentino Mario Timpano, evidenziano "la difficile quanto critica situazione che moltissime località sciistiche, non solo venete ma anche di altre molte regioni d' Italia, stanno soffrendo per la perdurante mancanza di neve, elemento questo necessario quanto indispensabile per salvaguardare l'economia delle popolazioni che abitano in montagna". Per questo motivo Federfuni Italia, che rappresenta circa 150 stazioni sciistiche, sparse su tutto il territorio nazionale, anche del Centro e Sud Italia, si sta attivando con il Governo e il mondo politico per la proposizione di specifici emendamenti necessari per superare la difficile situazione dell'inverno 2015-2016.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere