Terrorismo Donazzan,Guantanamo italiana

Dopo fermo dei Ros e successivo decreto allontanamento ministro

(ANSA) - VENEZIA, 14 GEN - "Sarei favorevole a una Guantanamo italiana": così l'assessore veneto di Forza Italia, Elena Donazzan, commenta la vicenda di Ljimani Redjep, cittadino macedone di 39 anni residente a San Zenone degli Ezzelini, fermato dai carabinieri del Ros ed espulso con decreto del ministro dell'Interno perché ritenuto un conoscitore del jihadismo e un rigoroso osservante dei rigidi dettami della dottrina salafita, con forti pulsioni di radicalizzazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere