Un mln multa perché 'evasione no reato'

Condannato da Tribunale per danno immagine ad Agenzia entrate

(ANSA) - VICENZA, 14 OTT - Per il Giudice del Tribunale di Vicenza affermare che "evadere non è un reato grave" è scorretto tant'è che un imprenditore è stato condannato al risarcimento per un milione di euro all'Agenzia delle entrate per danno di immagine. La Direzione regionale del Veneto si era costituita parte civile a seguito di un'intervista televisiva in cui uno dei principali imputati di un'inchiesta sull'evasione nel settore della concia delle pelli aveva affermato che "l'evasione non è un reato grave".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Luca Baldan

Luca Baldan: “L’Italia è un paradiso fiscale, ma ancora per poco”

Il Consulente Finanziario e Patrimoniale padovano parla della vantaggiosa situazione italiana circa la trasmissione del patrimonio famigliare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere