Genova è Grand Finale The Ocean Race 2022!

Il mare prende il sopravvento: Genova rilancia e si prende tutto

Responsabilità editoriale Saily.it

CLAMOROSO BIG EVENT DELLA VELA IN ITALIA - Annuncio-show al salone nautico: a Genova si concluderà la regata intorno al mondo The Ocean Race 2021-2022, nel giugno 2022. E' il più grande evento velico in Italia da Napoli 1960 (Olimpiadi di Roma). Richard Brisius: "Emozionato, Genova è capitale della marineria, dai tempi di Cristoforo Colombo". La spesa per la città è di 11,8 milioni di euro, di cui 4 per la promozione del territorio: Francesca Clapcich: "Spero di tagliare l'arrivo di Genova" - VIDEO - FOTO

 

La più grande vela in Italia dai tempi delle regate a Napoli per le Olimpiadi di Roma 1960. Ogni altro evento bello, grande, interessante, visibile, non puo' competere con questo: Trapani con gli Acts della Coppa America nel 2005, Napoli e Venezia con le World Series, oppure Mondiali, tanti momenti sicuramente clou, coinvolgenti, abbiamo mari e città splendidi, dal sud al nord, con le isole, abbiamo la World Cup delle classi olimpiche (sempre a Genova, guarda un po'), insomma tante belle cose, ma nessuna compete con questo: Genova arrivo del giro del mondo.

Giugno 2022, segnatevi questa data e prenotatevi un viaggio a Genova, la capitale del mare italiano. Il presidente Ucina Saverio Cecchi nel saluto da "padrone di casa" al Salone, fa spoilering e brucia la notizia: "Genova non sarà solo la sede di una tappa, ma addirittura del gran finale, dell'arrivo del giro del mondo." Un po' di sconcerto, si sbanda un po', ma ornai la notizia è andata, e allora bando alle liturgie da unveiling: Genova! A Genova arriva e finisce il Giro del mondo 2021-2022.

Richard Brisius: "Per me è una emozione essere qui, perchè mi ricorda quando sono entrato in porto tanti anni fa con una barca italiana chiamata Gatorade che ha fatto il giro del mondo a vela. Genova è una città che ha una storia marittima come nessuna, è il marine hub del mondo, questo si sente arrivando qua: i nomi, la storia, Pelaschier, Straulino, De Angelis, Cristoforo Colombo..... Dopo 48 anni finalmente qua in Italia con il Grand Finale della regata più bella del mondo.

"Grazie sindaco Bucci grande leader della sfida, con porto antico Ucina, Regione, città Federvela, coni, amici, gente che ha passione per far succedere questo, grazie a tutti voi, a nome del team The Ocean Race, grazie e faremo una bellissima cosa insieme, grande sfida nella sostenibilità, gruppo e leadership qui in città sono giusti per raccogliere la sfida della sostenibilità."

Sindaco Bucci: "Emozione al timone di un VO65, noi lottato duro per vincere questa sfida, vogliamo continuare a essere la storia della marineria. Per un velista Olimpiadi, Coppa America e The Ocean Race sono le più importanti, qui stiamo parlando di avere a Genova l'evento finale della più grande regata della vela, è un onore e una emozione, tutti gli uffici del Comune hanno lavorato duramente e li ringrazio."

La spesa per la città è sugli 11 milioni e 800 mila in tre anni, di cui 4 per promozione del territorio. In città sono convinti di rientrare in gran parte della spesa, al netto dei vantaggi di comunicazione e visibilità.

Ancora Bucci: "Ci saranno molti eventi, non sappiamo se scrivere Genova o Genoa all'inglese.... sicuramente The Grand Finale, parola internazionale, non solo arrivo ma festa, evento, Genova città mondiale. Sono emozionato, ho una richiesta da fare, se qualche equipaggio ha bisogno, io ci sono!"

Francesca Clapcich: "Voi guardate il mare noi spesso guardiamo terra! Per noi velisti il giro del mondo è il massimo, noi cerchiamo la performance, navighiamo in condizioni spesso estreme, qualcuno la chiama l'Everest della vela, per molti aspetti è anche più: sull'Everest ci vanno tutti, il giro del mondo a vela ij regata non pè per tutti. Spero che in Italia molte aziende capiscano l'importanza, oltre le classi olimpiche nella vela c'è un futuro e il futuro puo' essere questo"

Brisius: "Budget cambia da team a team, barca nuova o usata, si deve valutare caso per caso. Avremo almeno una donna su ogni barca."

ORA LAVORARE PER IL TEAM ITALIANO - Genova sede di arrivo aiuta: "Abbiamo avuto 15 barche italiane nella storia della regata intorno al mondo, adesso con Genova finale abbiamo le stelle tutte in linea per avere finalmente un team italiano al via. Ci vuole impegno e tanta volontà, ma lo speriamo tutti."

SEGUONO APPROFONDIMENTI

Responsabilità editoriale di Saily.it