Auckland Worlds Day 2 E' la vela, bellezza!

VELA OLIMPICA: MONDIALI 49er, FX E NACRA 17 IN NUOVA ZELANDA

Responsabilità editoriale Saily.it

6 VIDEO E FOTO DAY 2: MA QUANTO SALTA IL VENTO QUI? - Giornata intensa e difficile nel Golfo di Hauraki con vento medio molto oscillante, onda ripida per la corrente contraria... Un esame difficile per tutti. In 5 ore si corrono 28 regate! Quattro manche delle batterie in tutte le classi. Risultati azzurri in chiaroscuro, report FIV. Partono bene Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (5), si battono le baby FX e i 49er. Giovedi decisivo: Gold o Tokyo si allontana - COM'E' LA DIRETTA TV? PROVATA PER VOI

 

COME FUNZIONA LA DIRETTA A PAGAMENTO? L'ABBIAMO PROVATA - Una app veloce e intuitiva, login facile e reattivo, pochi intoppi e arrivi subito al dunque: i player video tra i quali scegliere il campo di regata e la classe che vuoi seguire. Sensazione di incredulità davanti a tanta abbondanza, inusuale per la vela olimpica, eppure adatta proprio per la vela olimpica (quale altro sport propone 10 manche in contemporanea per tre mondiali?).

Quindi verso le 23 ora italiana, puntuale come un Hauraki il vento (dalle mille facce, anche traditrici) arriva, e si parte. Scegliamo la regata e qui c'è un primo tasto dolente: contrariamente alle promesse non ci sembra che siano coperti effettivamente "tutti" i campi di regata: la notte scorsa il Nacra si poteva vedere solo per la batteria Yellow, dove c'erano i solitari Ruggi & Cate, mentre nella Blue c'erano gli altri tre italiani.

Comunque una volta scelto (Nacra Yellow, FX Yellow e Blue) si apre con la funzione tutto schermo e sei dentro. Commento molto rilassato (sono a terra davanti al pc...), ma sempre utile. Immagini, secondo tasto dolente. Non che non siano spettacolari, per carità: Hauraki è uno scenario che verrebbe bene anche in bianco e nero. Bello il drone, stabile la camera che fiancheggia le barche in acqua all'esterno del campo di regata. Il difetto abbastanza grave è che le riprese sono tutte da lontano con barche piccolissime delle quali è difficile scorgere persino la bandiera di nazionalità.

Distanze più ravvicinate solo per brevi secondi ai passaggi di boa. Ovvio che l'utente di una diretta delle batterie di qualifica di un mondiale di classe olimpica velica sia un super appassionato, se non amico o parente di atleti e tecnici. Gente comunque che ha una sola priorità: come vanno i miei? Come stanno messi? E a questa risposta purtroppo la tecnica di ripresa e la regia delle dirette, almeno nel test del Day 2, non ci sembra offra risposta adeguata. 

Il servizio resta un sogno realizzato, nel quale ti verrebbe da passare tutta la notte, e prima o poi succederà. Ma sarebbe molto importante uno sviluppo tecnico con riprese capaci di zoomare sulle barche, per aiutare chi guarda a seguire davvero la "storia" della regata, i momenti chiave, le posizioni (il virtual c'è ed è bello e utile ma usato poco), insomma la prestazione, lo Sport della Vela.

Altrimenti ci fermiamo alle meraviglie della natura: istantanee mozzafiato di gennaker colorati e scie che si incrociano su un mare verde smeraldo e sotto un cielo solcato da nuvole biancoblù come un quadro d'autore. Certo noi della vela abbiamo questa fortuna: il nostro stadio è quella roba lì. Ma fateci vedere più da vicino. Avete fatto trenta, facciamo trentuno. Prima o poi succederà. E sempre forza azzurri (come vanno potete leggerlo qui di seguito)!

(Federvela) Un secondo giorno lungo e intenso a Auckland per i tre Mondiali di Vela Olimpica delle classi acrobatiche 49er, FX e Nacra 17: una brezza robusta estremamente variabile di direzione e intensità, 12 nodi nelle prime prove, 16 nodi a metà giornata e infine 10 nel pomeriggio, è stata accompagnata da onde corte e ripide causate dalla forte corrente contraria alla direzione del vento, a sua volta molto oscillante.

Una giornata tecnica e complicata, nella quale sono state disputate ben 28 manche in totale nelle tre batterie della flotta 49er maschile, e nelle due rispettivamente delle flotte 49er FX femminile e Nacra 17 misto.

Per i velisti azzurri una giornata non particolarmente brillante, anche se non sono mancati ottimi piazzamenti in singole manche, ed è in pieno svolgimento la battaglia per conquistare la qualifica olimpica per nazione che ancora manca alle classi 49er e FX, e che dovrà passare prima per la promozione alle Finali di questo Mondiale con la flotta Gold, quella dei migliori.

Ecco la situazione classe per classe.

49er maschile (88 barche): 6 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore- In testa gli austriaci Benjamin Bildstein e David Hussl (1-5-2-2 di giornata), seguiti da vicinissimo dai fuoriclasse kiwi Peter Burling e Blair Tuke (3-3-1-8), intenzionati a mettere fine alle qualifiche interne alla squadra neozelandese, e al terzo posto dai tedeschi Erik Heil e Thomas Ploessel. Tra i favoriti faticano più del previsto gli australiani David e Lachy Gilmour (16), gli spagnoli Diego Botin e Iago Lopez (13), i brasiliani Marco Grael e Gabriel Borges (20).

La posta in palio, oltre al titolo e al podio iridato, è la conquista di uno dei quattro ticket olimpici per Tokyo 2020. Al momento la classe 49er conta 11 qualificati su 19 posti ai Giochi. Gli ultimi quattro saranno poi assegnati su base continentale e per l'Europa resterà l'ultimo appuntamento a Genova per la World Cup nell'aprile 2020.

GLI ITALIANI - Alti e bassi per gli equipaggi azzurri del 49er. In evidenza grazie alla bella vittoria nella seconda prova del giorno Simone Ferrarese e Valerio Galati (14-1-12-11 i risultati odierni) che occupano il 31° posto. Scivolano un po' rispetto al primo giorno e sono al 32° Uberto Crivelli Visconti e Gian Marco Togni (oggi 27-15-5-9). Quindi al 52° troviamo Jacopo Plazzi e Giacomo Cavalli (oggi 13-24-16-5), sfortunati nell'ultima prova, perchè erano in testa e a causa di una scuffia nel finale hanno perso quattro posizioni finendo quinti.

Per gli azzurri l'imperativo è recuperare posti per la promozione nella Finale Gold (i primi 25 posti della classifica) nelle quattro prove in programma domani, ultimo giorno di Qualifiche.

IL VIDEO DELLA PROVA VINTA DA SIMONE E VALERIO!

49er FX femminile (61 barche): 4 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore - Abbastanza a sorpresa i primi tre posti, con le statunitensi Paris Henken e Anna Tobias al comando (18-1-1-5 i piazzamenti), davanti alle danesi Ida Marie Baad Nielsen e Marie Thusgaard Olsen (4-9-2-1), e alla coppia di Singapore Kimberly Lim e Cecilia Low (9-4-1-20). Come si vede dai punteggi uno scivolone capita a tutti con una giornata difficile per il vento oscillante. Le medaglie olimpiche in carica inseguono: quarte le kiwi Alex Maloney e Molly Meech (argento a Rio 2016), quinte le brasiliane Martine Grael e Kahena Kunze (oro di Rio 2016).

LE ITALIANE - Piazzamenti altalenanti, con grandi squilli e altre prove anonime, per i cinque giovani equipaggi azzurri. A fine giornata sono in corsa sia per la promozione alle Finali Gold (entrano le prime 30) che nel calcolo delle qualifiche olimpiche le gardesane Alexandra Stalder e Silvia Speri (6-10-12-20 i piazzamenti di oggi) che in classifica generale occupano il 22° posto.

A caccia della Flotta Gold anche Margherita Porro e Sveva Carraro, con il 26° posto in generale (16-26-5-10 oggi), Francesca Bergamo e Alice Sinno (11-30-14-16 oggi) con il 34°, e Carlotta Omari e Matilda Distefano (25-18-16-8 oggi) al 36° in generale. Più staccate, ma con almeno un piazzamento che lascia sperare nella rimonta, al 45° in generale ci sono Maria Ottavia Raggio e Jana Germani (oggi 23-4-24-24).

VIDEO FX YELLOW RACE 1

VIDEO FX YELLOW RACE 2

VIDEO FX YELLOW RACE 3

VIDEO FX YELLOW RACE 4

NACRA 17 misto (52 barche) 4 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore- Podio con punteggi molto bassi: doppietta inglese in testa con John Gimson e Anna Burnet primi (2-2-1-1) e Ben Saxton e Nicola Boniface secondi (1-UFD-1-3), terzo posto USA con Riley Gibbs e Anna Weis (5-2-2-1). Tra i favoriti, le medaglie olimpiche in carica inseguono: 8° gli austriaci Thomas Zajac e Barbara Matz (bronzo di Rio 2016), 11° gli argentini Santiago Lange e Cecilia Carranza (oro di Rio 2016), 13° gli australiani Jason Waterhouse e Lisa Darmanin (argento di Rio 2016). In difficoltà anche i kiwi Gemma Jones e Josh Porebski (16), e i fuoriclasse francesi Billy Besson e Marie Riou (19).

GLI ITALIANI - La squadra azzurra molto forte in questa classe manda in orbita nel primo giorno Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, che aprono il Mondiale con una vittoria e a fine giornata sono al 5° posto (1-4-5-8 i loro piazzamenti odierni). Come sempre volitivi Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi al 21° posto (17-9-2-19 oggi); al 22° i giovani Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (13-16-10-5 oggi). La difficoltà di alcuni favoriti si conferma nella giornata opaca dei campioni del mondo in carica Ruggero Tita e Caterina Banti (10-13-10-8 oggi), che sono al 23° posto generale, soprattutto a causa di partenze non brillanti.

VIDEO NACRA 17 YELLOW RACE 1

GIOVEDI 5 - Il terzo giorno del Mondiale sarà l'ultimo di Qualifica per le Finali Gold e prevede ancora quattro prove per tutte le sette batterie delle tre classi. Si corre dalle 11 ora locale (le 23 in Italia) per i 49er, quindi dalle 14 (le due di notte in Italia) per FX e Nacra 17. Tutte le manche in programma nei campi di regata più aperti nel Golfo di Hauraki a Nord dell'isola di Rangitoto, con previsioni simili a quelle di oggi, o appena più leggere.

PROGRAMMA DEL MONDIALE GIORNO PER GIORNO - Sono previste tre prove al giorno per tutte le classi e tutte le batterie. Da martedi 3 a giovedi 5 le Qualifiche che formeranno le flotte Gold (i migliori che si contenderanno il podio), Silver e Bronze (solo per i più numerosi 49er). Il venerdi 6 e sabato 7 (con possibile coda al mattino di domenica 8) regate di Finali, che serviranno a dare un volto conclusivo alla classifica e soprattutto a indicare i top-10 di ogni classe che daranno vita, domenica 8 con partenza dalle 14 locali (le 2 di notte in Italia) alle Medal Race a punteggio doppio, decisive per titolo e podi.

REGATE IN DIRETTA - Si ricorda che il Mondiale 49er-FX-Nacra 17 neozelandese sarà trasmesso in diretta con una copertura record delle regate iridate dal 3 all'8 dicembre, e la possibilità di seguire tutti i cinque campi di regata previsti nel Golfo di Hauraki. Una novità importante per la vela olimpica, che si potrà vedere in abbonamento al costo di 14,95 Euro (9,95 se si acquista entro il 30 novembre). www.sidelineapp.co.nz - 49er.org/live - nacra17.org/live.

STAFF TECNICO FEDERALE - Lo staff tecnico FIV ai Mondiali 49er-FX-Nacra 17 di Auckland è composto dal Direttore Tecnico Michele Marchesini, dai tecnici Gabriele Bruni, Luca De Pedrini, Gianfranco Sibello e Daniel Loperfido, dal  fisioterapista Luciano Marchese e dal Rule Advisor Luigi Bertini. Ad Auckland sarà presente anche il presidente federale Francesco Ettorre.

SUPPORTI METEO - La squadra italiana si è assicurata due significative collaborazioni in vista dei Mondiali: le previsioni meteo personalizzate saranno a cura di Roger Badham, storico meteorologo kiwi, oggi in forza a Emirates Team New Zealand, che già in passato ha lavorato per la vela italiana. E il local expert Dan Slater, recentemente nominato velista dell'anno in Nuova Zelanda, ha realizzato su richiesta del DT azzurro Marchesini un "playbook" con una guida ai segreti del golfo di Hauraki, approfondita anche in una serie di uscite in mare insieme ai tecnici federali.

I siti ufficiali con le info sui Mondiali: 49er.org/event/2019-world-championship, e: nacra17.org/events/2019-world-championship

La squadra azzurra della vela olimpica è supportata da: FALCONERI, U-SAIL, CETILAR SPORT, GARMIN MARINE ITALY, YAMAHA.

 

GLI EQUIPAGGI ITALIANI

 

CLASSE NACRA 17

Ruggero Tita (Fiamme Gialle), Caterina Marianna Banti (CC Aniene)

Vittorio Bissaro (Fiamme Azzurre), Maelle Frascari (CC Aniene)

Lorenzo Bressani (CC Aniene), Cecilia Zorzi (Marina Militare)

Gianluigi Ugolini, Maria Giubilei (Compagnia della Vela di Roma)

 

CLASSE 49er

Uberto Crivelli Visconti, Gianmarco Togni (Marina Militare)

Simone Ferrarese (CV Bari), Valerio Galati (LNI Trani)

Jacopo Plazzi (CC Aniene), Giacomo Cavalli (CV Gargnano)

 

CLASSE 49er FX

Carlotta Omari (Sirena CNT), Matilda Distefano (Triestina Vela)

Maria Ottavia Raggio (CV La Spezia), Jana Germani (Sirena CNT)

Francesca Bergamo (YC Adriaco), Alice Sinno (Fiamme Azzurre)

Margherita Porro (CV Arco), Sveva Carraro (Aeronautica Militare)

Alexandra Stalder (CN Bardolino), Silvia Speri (FV Peschiera)

Responsabilità editoriale di Saily.it