Luna Rossa si abitua a vincere

52 Super Series, a Zara è champagne

Responsabilità editoriale Saily.it

Max Sirena che innaffia di champagne Francesco Bruni e i Bertelli Boys che fanno festa sul palco: è l'immagine finale della Royal Zara Cup seconda tappa del tour 52 Super Series. Al secondo colpo Luna Rossa è già al vertice della classe. Per Azzurra una settimana difficile. Le dichiarazioni - FOTO - VIDEO ULTIMI DUE GIORNI A ZARA

 

La cosa migliore da fare per un team sportivo è vincere. Rivincere, abituarsi a vincere, sempre e comunque. Vincere aiuta a crederci, aumenta le difese immunitarie delle squadre contro la sfortuna e gli avversari. Luna Rossa che di vittorie se ne intende, veniva però da alcuni anni incerti. Sfide di Coppa finite alle qualifiche, Coppe concluse con il ritiro della sfida. Serviva (ri)abituarsi a vincere. E il TP52 serve proprio a questo. La 52 Super Series costituisce il primo banco di prova per il nuovo equipaggio di Luna Rossa, Challenger of Record per la prossima edizione dell’America’s Cup, in attesa che siano pronti i nuovi AC75. 

C'è chi (come INEOS UK di Ben Ainslie, sceglie di fare dei modelli in scala di monoscafo con i foil da Coppa, esperimenti, e chi invece, come Luna Rossa, scende in campo confrontandosi con avversari e fa crescere la mentalità e lo spirito della squadra. Vedremo chi avrà scelto la strada piuù giusta. Intanto da Zara arriva la bella notizia: il TP52 Luna Rossa si aggiudica la vittoria nella seconda serie di regate del circuito 52 Super Series, a cui partecipano undici squadre di otto differenti nazionalità. 

Dopo la tappa di Sebenico, il team italiano a Zara ha registrato ottimi risultati, dimostrando di poter crescere con costanza e di aver trovato il giusto assetto sull'imbarcazione, varata soltanto nel Maggio scorso a Trieste. Nonostante il tempo per testare il nuovo TP e le strategie di gara sia stato esiguo, l’equipaggio di Luna Rossa ha infatti saputo adattarsi al meglio, riuscendo ad aggiudicarsi la Zadar Royal Cup.

Settimana caratterizzata da condizioni di vento instabile, con la giornata di venerdì che ha visto costretti gli equipaggi ad uno stop forzato a causa della forte bora. Ben otto le regate che hanno messo alla prova i team. Brillante inizio per Luna Rossa che ha aperto la settimana con un primo e un secondo posto, riconfermato in chiusura nella settima prova seguito da un altro buon piazzamento che ha permesso al team di aggiudicarsi la testa della classifica nella seconda tappa croata della 52 Super Series.

Soddisfatto lo skipper Max Sirena, che ha dichiarato: “Finalmente abbiamo ottenuto il risultato che volevamo: avevamo lasciato Sebenico un po’ arrabbiati, perché le aspettative sono sempre alte per noi di Luna Rossa. A Zara abbiamo iniziato bene la settimana, poi solo una piccola sbavatura sabato: oggi di nuovo bene, abbiamo regatato con la testa. Credo che sia una giornata importante non solo per i ragazzi in Croazia, ma anche per il team che ci ha seguito dalla base di Cagliari, perché questa vittoria è una forte motivazione anche per loro, per fare sempre meglio”.

Un entusiasmo che traspare anche dalle parole di Vasco Vascotto, tattico dell’equipaggio: “Per noi è stata una settimana fantastica, e vorremmo condividere la nostra gioia con il resto del team, che non ha la fortuna di essere in barca e ci segue da Cagliari. Questa vittoria la vogliamo dedicare a loro e allo shore team, che ha lavorato sodo e bene, dandoci la possibilità di mettere in acqua una barca che ci permette di vincere. E’ una tappa importante per Luna Rossa, perché condividere una gioia insieme fa sì che il team sia ancora più forte e unito”.

E' andata meno bene all'altra barca-icona italiana del circuito, Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda, che corre con i galloni del team vittorioso lo scorso anno. Nonostante un buon finale a Zara, il piazzamento della barca di Guillermo Parada è anonimo. Qui l'armatore e il suo super tattico Santiago Lange, insieme al commodoro del club provano a individuarne le cause.

Lo skipper Guillermo Parada ha così analizzato la situazione: “Abbiamo concluso le ultime tre regate nella posizione che pensiamo sia consona alle nostre capacità. Stiamo correggendo gli errori fatti, lasciamo Zara certamente delusi, ma con la consapevolezza di poter fare meglio, lo abbiamo dimostrato in passato e lo vogliamo dimostrare già a Cascais, dove troveremo più vento, una situazione migliore per noi. Qui abbiamo avuto una settimana molto negativa, dove si sono sommate molte cause diverse, da una mancanza di velocità iniziale a errori nostri. Inoltre, ogni volta che si apportano modifiche all'equipaggio occorre più tempo di quanto si pensi perché il meccanismo giri al meglio, per abituarsi a stili diversi, ma non c'è nulla che non possa essere risolto”.

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda ha dichiarato: “Lo sport è fatto di alti e bassi e le regate non fanno certo eccezione anzi, la vela è ancora meno prevedibile rispetto ad altre discipline. Questa è stata una settimana molto particolare nella quale Azzurra ha sofferto in modo forse inaspettato, per noi è una ragione in più per fare sentire la vicinanza dello YCCS al team nostro simbolo sportivo. La sfida nella 52 Super Series è più dura che mai, ma sono grandi campioni, lo hanno dimostrato in passato e sapranno trarre da questo momento difficile gli insegnamenti per migliorare ancora e tornare al vertice”.

Questo il commento finale del tattico, Santiago Lange: “Dovremo lavorare molto per continuare per continuare a ottenere risultati come quelli delle ultime tre regate e colmare il distacco con i nostri avversari. Abbiamo fatto molti errori in un evento certamente molto difficile, ma non vuole essere una scusante, noi sappiamo navigare molto meglio. Ogni volta abbiamo avuto qualche problema, dai miei errori alla tattica alla velocità della barca, ai problemi meccanici ma in generale dobbiamo ancora rodarci”.

La 52 Super Series riprenderà in Portogallo, dove dal 17 al 21 luglio è in programma a Cascais la terza tappa, valida anche come campionato mondiale della classe TP52.

52 Super Series Zadar Royal Cup:

1. Luna Rossa (ITA) (Patrizio Bertelli) (1,2,5,3,7,7,2,5) 32 p.

2. Phoenix (RSA) (Hasso/Tina Plattner) (3,7,1,6,4,1,11,3) 36 p.

3. Sled (USA) (Takashi Okura) (6,4,7,1,5,5,6,2) 36 p.

4. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (5,5,2,2,8,4,7,10) 43 p.

5. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (9,6,3,7,3,2,5,7) (2 penalty) 44 p.

6. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (2,9,9,4,1,10,9,1) 45 p.

7. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto/Pablo Roemmers) (4,10,10,9,9,3,3,4) 52 p.

8. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (11,3,4,5,10,9,1,11) 54 p.

9. Onda (BRA) (Eduardo de Souza Ramos) (10,11,6,8,6,6,4,6) 57 p.

10. Gladiator (GBR) (Tony Langley) (7,1,11,11,2,DNF12,8,8) (2 penalty) 62 p.

11. Paprec Recyclage (FRA) (Jean Luc Petithuguenin) (8,8,8,10,11,8,10,9) 72 p.

 

 52 SUPER SERIES Overall Season Ranking:

1. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) 73 puntos.

2. Sled (USA) (Takashi Okura) 77 p.

3. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) 77 p.

4. Luna Rossa (ITA) (Patrizio Bertelli) 81 p.

5. Phoenix (RSA) (Hasso/Tina Plattner) 91 puntos.

6. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) 96 p.

7. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto/Pablo Roemmers) 98 p.

8. Onda (BRA) (Eduardo de Souza Ramos) 103 p.

9. Provezza (TUR) (Ergin Imre) 110 p.

10. Gladiator (GBR) (Tony Langley) 128 p.

11. Paprec Recyclage (FRA) (Jean Luc Petithuguenin) 136 p.

 

52 SUPER SERIES 2018

 

Sibenik 52 SUPER SERIES Sailing Week

May 23rd - 27th, Sibenik, Croatia

 

52 SUPER SERIES Zadar Royal Cup

June 20th - 24th, Zadar, Croatia

 

ROLEX TP52 World Championship Cascais 2018

July 17th - 21st, Cascais, Portugal

 

Puerto Portals 52 SUPER SERIES Sailing Week

August 21st - 25th, Mallorca, Spain

 

52 SUPER SERIES Valencia Sailing Week

September 18th - 22nd, Valencia, Spain

Responsabilità editoriale di Saily.it