Gouter au chateau, binomio cibo-cultura

A Issogne la filiera ovicaprina, a Saint-Pierre tocca ai cereali

Il castello di Issogne e quello di Sarriod de la Tour di Saint-Pierre faranno da cornice a 'Gouter au chateau', due eventi di promozione del patrimonio alimentare valdostano in programma rispettivamente nei giorni 11-12 e 17-18 agosto, dalle 9 alle 19. A Issogne sarà protagonista la filiera ovi-caprina: dal contatto con i casari alle tecniche di produzione, fino alle degustazioni in un percorso gastronomico ad hoc. Spazio invece alla filiera cerealicola nel comune di Saint-Pierre. Sono previste escursioni guidate ai mulini e ai forni del paese e una mostra di attrezzature con esperienza visiva e sensoriale di conoscenza dei grani. Ma anche la proiezione di un video sulle fasi della coltivazione, un laboratorio per bambini ('Mani in pasta: dai forma alla tua pagnotta'), uno spettacolo teatrale per famiglie ('Farina del tuo sacco') e due conferenze ('Esperienze di coltivazione del granoturco in Valle d'Aosta' e 'Cereali e glutine: facciamo un po' di chiarezza').
    Portata avanti dall'Ufficio regionale etnologia e linguistica dell'assessorato all'Istruzione e cultura - in sinergia con l'assessorato all'Agricoltura e ambiente - l'iniziativa rientra nel progetto transnazionale Alpfoodway, finanziato dal programma Spazio alpino. In questo contesto la Valle d'Aosta è coinvolta nell'ideazione e realizzazione di un 'concept' replicabile di valorizzazione turistica e di commercializzazione del proprio patrimonio alimentare. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere