Enovitis extreme su viticoltura montagna

Appuntamento il 19 luglio nell'azienda Grosjean di Quart

Andare incontro alle esigenze delle aziende del settore 'eroico' presentando anche in Valle d'Aosta le tecnologie più avanzate in ambito vitivinicolo e le diverse soluzioni per facilitare una tipologia di coltivazione molto impegnativa: è quanto si propone la prima edizione di Enovitis Extrême, manifestazione promossa dall'Unione italiana vini e incentrata sulla viticoltura di montagna, che si svolgerà il 19 luglio a Quart. Ad ospitare l'evento, per il quale sono attesi un migliaio di visitatori, sarà l'azienda agricola Frères Grosjean all'interno del vigneto Rovettaz.
    "Mantenendo l'impostazione di Enovitis in Campo - spiega l'assessore regionale all'agricoltura, Elso Gerandin - anche qui in Valle d'Aosta avremo una giornata intera dedicata alle tecnologie per la coltivazione dei vigneti, con particolare attenzione a quelli dedicati in alta quota e con giaciture ad elevata pendenza. Alle prove sul campo e dimostrazioni con attrezzature e macchinari specifici abbiamo voluto inoltre abbinare un momento più tecnico con una tavola rotonda sugli aspetti concernenti la tutela, la valorizzazione e la commercializzazione del settore vitivinicolo".
    "Con Enovitis Extrême - aggiunge Ernesto Abbona, presidente di Unione italiana vini - la viticoltura di montagna trova la sua vetrina con un appuntamento dedicato alla scoperta dei macchinari, delle innovazioni e delle soluzioni migliori per lavorare in quei territori. Questa manifestazione vuole essere anche un luogo dove confrontarsi sui problemi e sulle prospettive di questa nicchia produttiva di grande valore, ma anche un'occasione per lanciare un messaggio culturale alla politica, alle istituzioni e ai mercati sulla necessità di salvaguardare e sostenere questo settore della viticoltura".
    L'evento è realizzato in collaborazione con il Cervim, con il supporto dell'associazione dei viticoltori valdostani (Vival) e con il patrocinio della Regione Valle d'Aosta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere