In Valle d'Aosta oltre 3.400 donatori sangue

Baccega, attività di primaria importanza

In Valle d'Aosta sono attivi oltre 3.400 donatori volontari di sangue. Il dato è stato comunicato dall'assessore regionale alla sanità, Mauro Baccega, che ha incontrato le associazioni Avis Valle d'Aosta e Fidas Valle d'Aosta in occasione del lancio della Giornata mondiale del donatore di sangue. "L'attività delle due associazioni - ha detto Baccega - e quella del Centro trasfusionale sono di primaria importanza per la sanità valdostana. La donazione del sangue è un gesto di altruismo fondamentale per salvare la vita di tanti malati che hanno necessità di trasfusioni o farmaci emoderivati. In occasione del lancio della giornata mondiale del donatore di sangue, abbiamo voluto riconoscere il lavoro svolto da tutti i volontari e dai dipendenti del Centro trasfusionale, consegnando un piccolo omaggio simbolico". Alla cerimonia sono intervenuti il Commissario straordinario dell'Usl della Valle d'Aosta, Angelo Pescarmona, il direttore sanitario, Pier Eugenio Nebiolo, il direttore della Struttura complessa immunoematologia e medicina trasfusionale, Pierluigi Berti, e i presidenti dell'Avis, Pierpaolo Civelli, e della Fidas, Rosario Mele. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere