Nuove regole assistenza odontoiatrica

Entrano in vigore a partire da settembre

La visita per assistenza protesica per i minori da zero a 14 anni e per i cittadini in condizioni di particolare vulnerabilità sanitaria e sociale e, per ciò che concerne l'assistenza odontoiatrica, l'accesso alle urgenze tramite il pronto soccorso e alla prima visita. Sono queste alcune novità che partiranno da settembre, introdotte da una delibera regionale dello scorso marzo.
    Per le visite di assistenza protesica non occorre prescrizione medica: devono essere prenotate negli sportelli Cup ospedalieri e territoriali o al Cup telefonico, a partire dal 17 settembre. Le prestazioni verranno erogate nei poliambulatori di Aosta (via Guido Rey, 3) e di Donnas senza oneri a carico dei pazienti. Dal 3 settembre non sarà più applicata la procedura finora adottata che prevedeva il parziale rimborso da parte dell'Azienda USL dei costi sostenuti per protesi dentarie e cure ortodontiche. Da tale data non verranno più accettate le domande di contributo per prestazioni ricevute dopo il 31 agosto 2018.

La principale novità riguarda le cure ortodontiche e le protesi dentarie, che passano a carico del servizio sanitario regionale e non saranno più assoggettate a parziale rimborso da parte dell'Azienda Usl se fruite privatamente. Dal 3 settembre, quindi, non sarà più applicata la procedura finora adottata che prevedeva il parziale rimborso da parte dell'Azienda USL dei costi sostenuti per protesi dentarie e cure ortodontiche. Da tale data non verranno più accettate le domande di contributo per prestazioni ricevute dopo il 31 agosto 2018.


I cittadini aventi diritto sono, oltre ai minori da zero a 14 anni, le persone in condizioni di particolare vulnerabilità sanitaria e sociale. "Per tutti gli altri cittadini - precisa una nota dell'assessorato regionale alla sanità - rientrano nei livelli essenziali di assistenza garantiti dal servizio sanitario regionale esclusivamente le prestazioni odontoiatriche in urgenza, tramite accesso diretto in Pronto Soccorso, e la prima visita odontoiatrica". Non rientrano i trattamenti successivi alla prima visita indicati dall'odontoiatra nel piano terapeutico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere