Autonomisti accusano Lega su Iren-Cva

Maggioranza: Lega lo ha favorito. Aggravi replica: diffamazioni

(ANSA) - AOSTA, 20 GIU - E' scontro aperto tra gli autonomisti (Alliance valdotaine, Union valdotaine e Stella Alpina) e Lega sull'interessamento della multiutility Iren al gruppo idroelettrico Cva, di proprietà regionale. Un avvicinamento che, secondo l'attuale maggioranza, sarebbe stato favorito dalla Lega, nel suo periodo di governo: "Iren - spiegano in una nota Av, Uv e Sa - aveva avviato un'interlocuzione su Cva con l'Assessore regionale della Lega, nel 2018, ai tempi del Governo Spelgatti. Interlocuzione venuta alla luce solamente durante i lavori della Commissione speciale su Cva, a cui i Consiglieri di Lega e Mouv', con una risoluzione presentata in Consiglio, avevano convintamente chiesto di dare seguito". Tesi smentita dall'ex assessore leghista Stefano Aggravi che, in un messaggio su Facebook, respinge la tesi secondo cui "la lega e il sottoscritto abbiano lavorato a un piano per vendere Cva: noi rigettiamo totalmente queste vere e proprie diffamazioni, ciò non è avvenuto". E contrattacca: "Quello che il sottoscritto ha fatto nel suo mandato di assessore alle finanze è stato trattare secondo le regole del mercato una manifestazione di interesse informale che in realtà si è manifestata concretamente con la Giunta Fosson; chi ha oggi preso in mano l'interessamento di Iren è stato Fosson e molto probabilmente l'assessore delegato".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere