M5s, l.elettorale passo avanti libertà

'Importante momento di crescita democratica'

(ANSA) - AOSTA, 19 GIU - "Domani 20 giugno 2019, entra finalmente in vigore la nuova legge regionale per l'elezione del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, norma che fa un importante passo avanti nella direzione della libertà, della segretezza e della sicurezza del voto". E' quanto scrive il gruppo consiliare regionale del Movimento 5 stelle "protagonista - si precisa nella nota - della stesura e dell'approvazione della legge, saluta con soddisfazione questo importante momento di crescita democratica della Valle d'Aosta". Secondo il M5s sono tre "i punti qualificanti della proposta Bertin-Mossa, capigruppo di Rete civica e M5S, accolti dal Consiglio regionale, e inseriti in legge: lo spoglio centralizzato e la preferenza unica, per evitare fenomeni di controllo sul voto, soprattutto nei piccoli comuni, con le famose "combinazioni" di varie preferenze; l'aumento della rappresentanza di genere dal 30 al 35%, in linea con una migliore applicazione del diritto di pari opportunità". Secondo i consiglieri regionali del M5s "un altro importante punto qualificante della norma riguarda il massimo di tre mandati consecutivi per ogni Consigliere (i Consiglieri 5 Stelle osservano i due mandati) al fine di evitare il professionismo della politica e permettere ad un numero maggiore di cittadini di rendersi disponibili al servizio della comunità". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere