Ad Aosta difensori civici a confronto

Provenienti da mezza Europa. Formento Dojot, evento storico

Si sono aperti giovedì 28 marzo, a Palazzo regionale, i lavori del workshop internazionale organizzato dal Difensore civico della Valle d'Aosta, Enrico Formento Dojot, in collaborazione con il Consiglio Valle e l'International Ombudsman Institute. Per due giorni 22 Difensori civici provenienti da vari Paesi europei si confronteranno sul tema "Il lavoro in rete: esperienze e prospettive di una realtà in divenire".
    "E' un evento storico per la Valle d'Aosta - ha detto Enrico Formento Dojot -, per la nostra regione accogliere queste due giornate di lavoro è un onore e rappresenta un'importante occasione per far conoscere la nostra realtà locale. La Valle d'Aosta è un unicum: piccola solo per dimensioni, nei secoli ha fatto tesoro delle sue peculiarità, ha saputo trasformare i vincoli in opportunità. Oggi, possiamo dire che il principio di prossimità è rispettato e concretizzato, avendo instaurato una feconda rete di sinergie tra Istituzioni e cittadini".
    Il programma dei lavori è articolato in modo da affrontare gli argomenti da prospettive diverse, favorendo lo scambio di esperienze. Saranno sviscerati svariati ambiti del lavoro in rete, quali il ruolo dell'Ioi rispetto agli organismi internazionali, le reti tra i Difensori civici europei, l'anticorruzione, la sanità e l'assistenza sociale, l'immigrazione e l'economia. È previsto anche il contributo di esperti locali che illustreranno la realtà valdostana. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere