Rete civica punta P.S.Didier-Courmayeur

"Un obiettivo prestigioso per la mobilità dell'alta Valle"

"Si tratta di un progetto e obiettivo prestigioso, di grande valenza sia per la mobilità locale in tutta l'alta Valle sia per le grandi potenzialità turistiche". Così il gruppo Rete Civica-Alliance Citoyenne definisce il collegamento su rotaia Pré-Saint-Didier/Courmayeur dopo aver esaminato lo "Studio preliminare delle ipotesi alternative per il collegamento mediante trasporto collettivo tra Pré-Saint-Didier e Courmayeur" redatto dalla società Transports Planning Service di Perugia-Bologna. Studio che era stato commissionato dalla Giunta regionale dopo l'approvazione di una mozione. "Avevamo chiesto - dicono Chiara Minelli e Alberto Bertin - tempi rapidi perché c'era troppa incertezza sulle possibilità di arrivare a Courmayeur ed Entrèves con le rotaie e quindi serviva un parere autorevole".
    Lo studio Tps ritiene che ad avere le maggiori potenzialità di utenza è la soluzione tram-treno. L'infrastruttura da realizzare ha una previsione di costo di 81 milioni di euro e consentirebbe di realizzare sette fermate fra Pré-Saint-Didier e Entrèves servendo capillarmente il territorio. "Lo studio TPS - commentano i consiglieri - è una importante conferma di quanto da sempre sostenuto dagli ambientalisti sulla possibilità di arrivare con la rotaia ai piedi del Monte Bianco".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere