Azienda speciale per gestione servizi

Assessore Bertschy in 5/a commissione: a settembre nuova legge

Un'azienda speciale per la gestione dei servizi agli anziani in Valle d'Aosta: la proposta è stata presentata oggi dall'assessore regionale alla sanità e politiche sociali Luigi Bertschy in quinta commissione consiliare. Uno schema gestionale che ha tre possibili varianti: la partecipazione delle Unités des communes e della Regione, l'associazione tra le sole Unités o la gestione esclusiva della Regione.

"Si tratta di una scelta cruciale - ha spiegato Bertschy - che dovrà essere presa al termine di un confronto costruttivo con il Cpel, con la quinta commissione, con le forze politiche e con i sindacati". L'obiettivo è "di avere tutto pronto entro settembre per approvare una legge che sarà applicata dal gennaio 2018 e che dovrà avere una proiezione e una visione futura di un decennio riguardo al welfare a partire dai servizi per anziani", ha aggiunto Bertschy.

Dopo il confronto preliminare delle scorse settimane con il Cpel e con i sindacati, l'audizione di oggi da' il via a un percorso di riforma i cui principi erano stati definiti lo scorso ottobre in un documento sottoscritto dall'assessore Laurent Viérin e dai sindacati. Tra questi: il "rinforzo di una regia unica regionale", il mantenimento della gestione pubblica dei servizi attraverso un soggetto di diritto pubblico a valenza territoriale" e la "salvaguardia di tutto il personale". Le risorse economiche attualmente impiegate per i servizi assistenziali ammontano a 38,2 milioni di euro. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere