Esame francese anche in partecipate

Pronta una proposta di legge su trasparenza e assunzioni

(ANSA) - AOSTA, 11 GEN - Occorrerà superare un esame di francese per essere assunti in una delle società partecipate della Regione Valle d'Aosta. E' quanto emerso oggi nella seconda commissione del Consiglio Valle che ha esaminato la bozza di proposta di legge su trasparenza, contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa nella gestione delle società regionali. "La Commissione, per tutelare la prerogativa del bilinguismo sul quale si basa l'autonomia valdostana, - ha riferito il presidente della seconda commissione, Leonardo La Torre - intende introdurre la conoscenza della lingua francese fra i requisiti per le assunzioni presso le società partecipate regionali".
    Riguardo ai tempi di approvazione del testo, la commissione ha deciso di attendere l'approvazione da parte del Consiglio dei ministri del decreto legislativo di riforma delle società partecipate, attesa per il 15 gennaio, per "armonizzarlo" con il testo regionale. "La nostra bozza è pronta - ha aggiunto La Torre - e tengo ad evidenziare come la Valle d'Aosta abbia anticipato la necessità di intervenire sulle società partecipate nell'ambito della nostra piena e autonoma determinazione, ma oggi riteniamo che sia importante monitorare il quadro generale e far coincidere due testi che parlano dello stesso tema".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere