Turbativa appalti ad Aosta, pm chiede 2 anni per assessore Paron

Tre anni e quattro mesi per Marques e Luboz (coop Leone Rosso)

Due anni di reclusione e 400 euro di multa per l'assessore del Comune di Aosta Andrea Paron; tre anni e quattro mesi e 300 euro di multa per il presidente di Leone Rosso Cesare Marques e Michel Luboz, funzionario della stessa coop (e presidente di Società servizi spa); un anno e sei mesi per Antonio Costantino e il rinvio a giudizio di Giancarlo Anghinolfi, rispettivamente presidente e dg della coop Proges di Parma.

Sono le richieste del pm Carlo Introvigne al gup Giuseppe Colazingari al termine dell'udienza preliminare seguita all'inchiesta sull'affidamento di alcuni servizi da parte del Comune di Aosta. Paron, Marques e Luboz sono accusati di turbativa d'asta e tentata turbativa d'asta. Inoltre Marques e Luboz, con Costantino e Anghinolfi, sono accusati di reati fiscali. L'udienza è stata rinviata al 23 gennaio per le arringhe difensive.

L'ipotesi di turbativa d'asta riguarda l'assegnazione a Leone Rosso, da parte del Comune di Aosta, di servizi socio-assistenziali negli anni scorsi; quella di tentata turbativa d'asta il bando per i servizi agli anziani, assegnato nel 2017 ad un altra coop (la Kcs). La vicenda fiscale è inerente alla presunta emissione di fatture per operazioni inesistenti - e al loro utilizzo - nell'ambito dei rapporti tra Proges e Leone Rosso, all'epoca in cui la cooperativa emiliana arrivò in Valle d'Aosta per gestire alcuni servizi, poi acquisiti dalla coop valdostana.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere