Sanità, ok a integrativo medici di base

Baccega: 'Difficoltà a reperire tutor per specializzandi'

La Giunta regionale ha approvato un accordo integrativo regionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale, in applicazione dell'Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale, che ha aggiornato alcune disposizioni vigenti. E' previsto l'aumento da 220 a euro 550 euro dell'importo, fermo dal 2006, dell'indennità mensile lorda riconosciuta ai tutor nell'ambito del corso di formazione triennale in medicina generale. "Questo incremento - ha spiegato l'assessore Baccega - risponde alla difficoltà dell'Azienda Usl a reperire i tutor per seguire gli specializzandi in medicina generale, nonché alla richiesta dei medici di medicina generale di avere un riconoscimento dell'impegno necessario ad offrire una buona qualità di tutoraggio". E' stata inserita anche la possibilità di incrementare fino a un massimo del 30% il limite dei 500 pazienti che possono essere presi in carico dagli iscritti al corso di formazione specifica. "Entrambe queste modifiche - ha aggiunto Baccega - rappresentano un ulteriore tassello delle soluzioni pensate per rendere più attrattivo il sistema sanitario regionale e si uniscono al disegno di legge, attualmente all'attenzione della competente Commissione consiliare, per attrarre nuovi medici da altre regioni così come alle norme inserite nella finanziaria per il prossimo anno per riconoscere maggiori risorse a favore dei medici già in servizio in Valle d'Aosta".

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere