Aggressione a compagna, obbligo dimora per manager belga

Decisione del gip dopo interrogatorio di garanzia

Il gip Giuseppe Colazingari ha disposto l'obbligo di dimora a Rhemes-Notre-Dame per Filip De Ridder, il manager belga di 55 anni che era arrestato lunedì pomeriggio, a Rhemes-Notre-Dame, accusato di aver chiuso in una stanza la fidanzata trentenne e di aver tentato di strangolarla.
    Dopo l'interrogatorio di garanzia di ieri, il giudice ha disposto la scarcerazione dell'uomo, riqualificando l'accusa di tentato omicidio e di sequestro di persona in lesioni. Il pm Luca Ceccanti aveva chiesto la convalida dell'arresto e la misura cautelare in carcere. "Il giudice ha ritenuto credibili le spiegazioni date dal mio assistito", ha commentato l'avvocato Federico Parini, legale di De Ridder. I fatti erano avvenuti il 19 agosto.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere