Tentato omicidio compagna, arrestato turista

In alta Valle d'Aosta. Cc, chiusa in camera e strangolata

Ha chiuso in camera la propria compagna trentenne e ha tentato di strangolarla: con quest'accusa un turista straniero - Filip De Ridder, manager belga di 55 anni - è stato arrestato dai carabinieri di Saint-Pierre e del Norm in una località dell'alta Valle d'Aosta. Le ipotesi di reato sono il sequestro di persona e il tentato omicidio. I fatti sono avvenuti nella serata di lunedì 19 agosto, al culmine di una lite per motivi sentimentali. L'uomo è recluso nel carcere di Brissogne in attesa dell'udienza di convalida.

Salvata da figliastro - E' stata salvata dalla chiamata ai carabinieri fatta dal figlio adolescente del suo compagno la donna vittima - secondo la ricostruzione degli investigatori - di tentato omicidio e sequestro di persona a Rhemes-Notre-Dame. Il ragazzo si e' subito preoccupato della situazione venutasi a creare nell'appartamento preso in affitto dal padre, un belga di 55 anni. Da accertare se il compagno abbia anche aggredito la donna usando un manico d'ascia. La donna, visitata in ospedale ad Aosta, ha riportato contusioni e traumi guaribili in 20 giorni. Il pm Luca Ceccanti chiederà al gip la convalida dell'arresto e la custodia cautelare in carcere.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere