Franco Manes confermato presidente Cpel

Voto unanime assemblea, a breve nomi componenti cda

Franco Manes, sindaco di Doues, è stato confermato presidente del Consiglio permanente degli enti locali della Valle d'Aosta. L'assemblea dei sindaci valdostani lo ha votato all'unanimità.
    A presentare la sua candidatura è stato Giulio Grosjacques a nome dei sindaci dell'Union valdotaine. Candidatura avallata anche dai colleghi. "E' una situazione complicata - ha detto Manes - ma credo che, in questa fase di confusione che vive la Valle d'Aosta, sia doveroso da parte mia di assumere questa responsabilità. Non lo faccio a cuor leggero, ci sono molte questioni da risolvere". I membri del cda del Cpel saranno indicati nei prossimi giorni.

"Rispristinare elezione diretta sindaco nei comuni con meno di mille abitanti" - Ripristinare l'elezione diretta del sindaco nei comuni sotto i 1.000 abitanti: è una delle priorità indicate da Franco Manes, confermato presidente del Cpel, per il prossimo biennio. Il sindaco di Doues ha anche evidenziato l'importanza di rivedere la composizione dei consigli comunali nei comuni sotto i 1.000 abitanti, di promuovere una riflessione sulla possibile abolizione del vincolo di mandato dei sindaci, di assicurare la possibilità ai consigli comunali di valutare la sostenibilità tecnica ed economica del ruolo del sindaco a tempo pieno.
Inoltre tra gli obiettivi Manes ha indicato anche: la modifica della legge 48/1995 relativamente ai criteri di riparto dei trasferimenti finanziari senza vincolo di destinazione, una ripartizione integrale ai comuni delle somme a disposizione del Bim, una norma di attuazione Stato-Regione per l'abolizione dell'extra gettito Imu, la revisione degli impatti del nuovo modello organizzativo degli enti locali valdostani ripensando l'esercizio di alcune delle funzioni associate, e la previsione di un numero adeguato di segretari comunali attraverso un concorso specifico. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere