Senza chiedere permesso, storie da Kurdistan e non solo

Poesie e riflessioni attivista Ezel Alcu, prefazione Zerocalcare

Si intitola 'Senza chiedere il permesso. Il mondobastardo' (124 pagine, End edizioni) il libro dell'attivista curda Ezel Alcu, rifugiata politica in Italia dal 2009 e già protagonista dei fumetti di Zerocalcare. Il volume sarà presentato il 13 maggio (ore 17.30) al Salone del Libro di Torino. Nel libro si alternano brani in prosa, poesie e fotografie, immagini dal Kurdistan, da Torino e dalla Val di Susa. La prefazione è di Zerocalcare.
    "E' un libro - si legge nella presentazione - in cui risuonano diverse voci, parole che sono espressione della personalità dirompente e contraddittoria dell'autrice, ma che riportano anche altre voci, quelle di luoghi lontani dove si combatte una guerra lunghissima e infinite battaglie, sanguinose e drammatiche. Ezel Alcu non racconta solo la lotta contro il genocidio perpetrato dalla Turchia contro i curdi o la violenza dell'Isis, ma mette anche a nudo i suoi sentimenti più intimi, la sua struggente tenerezza verso il suo popolo, la sua famiglia e la sua casa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere