Arcigay esamina candidati, ok M5s e Pap

Ma in 9 non rispondono a domande su temi Lgbtqi


Pieni voti a Luciano Mossa ed Elisa Tripodi candidati del Movimento 5 stelle, a Francesco Rappazzo e Alex Glarey di Potere al popolo per la Camera, che hanno raggiunto il 100 per cento della vicinanza alle tematiche Lgbtqi.

Questo l'esito del questionario inviato dall'Arcigay Valle d'Aosta ai candidati alle politiche sui temi, tra gli altri, del matrimonio, dei crimini d'odio, della discriminazione e dell'adozione da parte di coppie dello stesso sesso. La vicinanza dei tre primi candidati alle questioni Lgbtqi è giudicata dall'Arcigay del 100%. Seguono per grado di adesione Fabio Protasoni e Chiara Minelli (80%) e Alessia Favre (70%).

    Non hanno riposto gli altri 9 candidati (su 16). Luisa Trione e Giampaolo Marcoz ('Per tutti') hanno chiesto un incontro. "Le risposte son state scarse, ma d'altronde una non risposta è già una risposta in sé. Ciò che emerge, però, è un quadro preoccupante", commenta Samuele Tedesco, Presidente Arcigay VdA.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere