Morta Miss Hawley, detective alta quota

Giornalista americana, viveva in Nepal dal 1960

E' morta a 94 anni a Katmandu miss Elizabeth Hawley, giornalista americana trapiantata da mezzo secolo in Nepal e considerata l'"autorita" in grado di certificare se uno scalatore ha raggiunto la vetta di uno dei 14 Ottomila oppure no. E' stata lei a realizzare l'Himalayan Database, la più grande raccolta dati su quanto è avvenuto sulle montagne dell'Himalaya: nel suo ufficio, nel centro di Katmandu, custodiva informazioni sulle spedizioni che sono state impegnate sulle montagne più alte della Terra.
    Originaria di Chicago e laureatasi all'universita' del Michigan, viveva in Nepal dal 1960 dove era giunta come giornalista (Fortune magazine, United Press, Guardian) occupandosi soprattutto di politica e società. Nel 1963 fu chiamata dalla Reuters per seguire la spedizione statunitense all'Everest. "Prima di montagna non sapevo nulla - diceva - preferivo il mare e la spiaggia. Ho dovuto imparare tutto". Da allora è diventata l'archivio vivente di tutto ciò che accade sopra quota 8.000 metri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere