Alpe, per elezioni progetto inclusivo

Forum autonomie per decidere candidati su base valori

"Nel 2018 si deciderà il destino dei prossimi cinque anni della Valle d'Aosta e della sua autonomia.
    Per quel che ci riguarda le due parole che ci hanno sempre guidato coerenza e competenza saranno le basi di ogni nostro progetto futuro. Noi alle politiche vogliamo portare un progetto innovativo e inclusivo e due persone che lo rappresentino". Ha esordito così il presidente di Alpe Alexis Vallet nella conferenza stampa nella quale ha fatto il punto della situazione e indicato il percorso futuro. Cita Vallet i cinque governi in un quinquennio, i cambi di campo repentini, gli sconquassi della legge Severino per sentenziare ''è un quadro da politica di un altro tempo, con la prospettiva di una lotta senza quartiere tra bande rivali senza che si intraveda un progetto politico a lungo termine''. Un modello al quale il presidente del Galletto contrappone ''un progetto forte, sano e progressista che sappia rappresentare le aspirazioni e la cultura di cui oggi più che mai i valdostani hanno bisogno''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere