Rifiuti, un aostano su 2 sbaglia raccolta

500 sopralluoghi svolti, ma dati migliorano rispetto a 2016

Il 53,2% dei cassonetti condominiali controllati ad Aosta presentano irregolarità, gravi nel 22,3% dei casi: è quanto emerso dai 500 sopralluoghi svolti dal Comune sulla qualità della raccolta dei rifiuti operata dai cittadini tra giugno e luglio. I dati sono stati illustrati durante l'osservatorio comunale sui rifiuti.
    Le anomalie più significative riguardano la raccolta dei rifiuti indifferenziati: irregolarità sono state riscontrate nell'89,9% dei casi e riguardano "la mancata separazione dei rifiuti, ovvero la forte presenza di rifiuti riciclabili". Più positive le raccolte della carta (corretta nel 55,1% dei casi), del vetro (31,4%), del multimateriale (91,1%) e dell'organico (65%). Nel confronto con i controlli svolti nel 2016 (su 400 condomini), i dati generali sono migliorati (irregolarità erano state riscontrate nel 57,5% dei casi).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere