Voucher: Camusso, siamo un po' sospettosi e non smobilitiamo

'Campagna referendaria fino a conversione in legge dei decreti'

La Cgil non smobilita la campagna referendaria contro i voucher in attesa che il decreto del Governo di abolizione si trasformi in legge. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, oggi ad Aosta. "Un decreto, se non viene convertito in legge entro 60 giorni, sparisce nel nulla e da questo punto di vista, saremo un po' sospettosi, ma siccome non abbiamo visto grande slancio pro lavoro in questi anni attendiamo che ci sia la trasformazione in legge". Così il segretario generale della Cgil Susanna Camusso spiega la prosecuzione della campagna referendaria per l'abolizione dei voucher e a favore della responsabilità solidale degli appalti.

"La seconda ragione per cui non smobilitiamo - ha aggiunto Camusso - è che il nostro obiettivo non era solo abrogare delle cose ma ricostruire una carta dei diritti universali del lavoro cioè dare risposte di lunga prospettiva e di lungo periodo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere