A5, Rav chiede a Tar rincaro tariffe 13%

'Contratto non rispettato'. Governo ha concesso lo 0,9% nel 2017

(ANSA) - AOSTA, 18 MAR - La società Raccordo autostradale Valle d'Aosta (tratta Aosta-Monte Bianco) ha depositato un ricorso al Tar per "ottenere l'incremento tariffario, attorno al 13%, previsto per il 2017", spiega il presidente del cda, Stefano Fracasso, interpellato in merito. La Rav ha impugnato il decreto interministeriale del 30 dicembre scorso, con cui era stato previsto un aumento dello 0,9%. Sav (Aosta-Quincinetto) ha da poco depositato un ricorso analogo.
    "E' una linea che deciso di tenere la società per tutelare i diritti dei concessionari di fronte al fatto che il ministero non riconosce gli aumenti tariffari previsti dal contratto. Noi rappresentati regionali (tre su sette nel Cda, ndr) abbiamo votato contro", sottolinea Fracasso. "Gli aumenti - aggiunge - non vengono riconosciuti dal 2014"; sommati, raggiungono "il 60%" della tariffa. Ma, precisa, "l'obiettivo della società è vedere riconosciuto il diritto al riequilibrio del piano finanziario: dal punto di vista giuridico l'unica strada perseguibile è questa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere