Corpo forestale Valle d'Aosta salvato da emendamento

Lanièce (Aut), confermate funzioni prefettizie del Governatore

(ANSA) - AOSTA, 29 APR - La Riforma della pubblica amministrazione non toccherà il corpo forestale regionale della Valle d'Aosta e nemmeno le funzioni prefettizie che vengono esercitate dal Presidente della Regione autonoma. Lo prevede un emendamento presentato dal senatore valdostano Albert Lanièce (Autonomie) approvato oggi dall'aula.

"Nel disegno di legge delega per la riforma della pubblica amministrazione - spiega Lanièce - siamo riusciti a salvaguardare le prerogative relative al nostro corpo forestale". Ciò garantirà che in Valle d'Aosta "restino ferme tutte le attribuzioni spettanti al Corpo forestale regionale ad oggi esercitate, anche con riferimento alle funzioni di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria".

Il sindacato Savt accoglie con "grandissimo orgoglio" la notizia. "Se oggi possiamo dire che il Corpo Forestale della Valle d'Aosta è salvo - spiega il sindacato in una nota - lo si deve ad un lungo e delicato lavoro fatto nel tempo che ha visto il Savt-Funzione pubblica come uno degli attori principali, in primis denunciando i rischi che si stavano correndo e successivamente facendosi promotore, anche attraverso il Coordinamento regioni provincie autonome corpi forestali, di un'azione di sensibilizzazione nei diversi territori coinvolti che ha permesso ai parlamentari del gruppo delle Autonomie di fare rete tra di loro e di raggiungere un obiettivo che sicuramente non si poteva dare per scontato".

Secondo il Savt l'approvazione dell'emendamento rappresenta "un atto di fondamentale importanza nella lotta alla tutela delle nostre prerogative statutarie e della nostra autonomia, troppe volte messe in discussione da azioni centralistiche da parte del Governo nazionale". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere