Cecchini, orgogliosi per successo Uj

Per assessore "importante opportunità economia tutta regione"

(ANSA) - PERUGIA, 22 LUG - "E' stata davvero una edizione di grande successo e di ciò dobbiamo essere tutti orgogliosi.
    Umbria Jazz oltre ad essere un grandissimo evento di carattere culturale e sociale, rappresenta anche una importante opportunità per l'economia di Perugia e di tutta la regione": lo ha detto l'assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini.
    Intervenuta alla conferenza stampa nella quale è stato fatto un bilancio dell'edizione 2018 di Umbria Jazz. "Come Regione - ha annunciato - continueremo a credere in questo festival che, come dice sempre il presidente della Fondazione Renzo Arbore, è il più bello del mondo".
    L'assessore ha poi sottolineato la positiva coincidenza "per un grande successo del festival proprio nell'anno in cui ha ottenuto dal Parlamento il formale riconoscimento di evento culturale di rilevanza nazionale". "E grazie a ciò - ha sottolineato - può ora contare su risorse certe del ministero dei beni culturali, oltre a quelle che la Regione ha sempre garantito e continuerà a garantire".
    "Il successo di un evento come Umbria Jazz - ha aggiunto Cecchini - non si misura solo dai numeri relativi a presenze, biglietti venduti, artisti presenti, che pure sono molto importanti ed in questa edizione in grande aumento. Il successo lo si misura anche per la capacità di un evento di creare opportunità di crescita culturale, di scambio, di intreccio, di condivisione. E chi in questi giorni ha girato per la città di Perugia ha potuto toccare con mano quanto Umbria Jazz risponda a questa missione. Migliaia e migliaia di persone hanno potuto godere di questa opportunità, oltretutto senza alcun problema. E se consideriamo quanto in questi anni la 'paura' abbia condizionato i nostri comportamenti in rapporto a simili eventi, oggi possiamo dire che ad Umbria Jazz abbiamo vinto noi". Un "grazie" sincero per il successo di questa edizione l'assessore Cecchini lo ha rivolto a quanti lo hanno reso possibile, a partire dalla Fondazione Umbria Jazz, ai volontari, a tutte le forze dell'ordine, "ma soprattutto allo straordinario pubblico del festival".
    Infine, l'assessore ha salutato con interesse l'annunciato studio che farà il professore di economia Luca Ferrucci, dell'Università di Perugia, per una analisi scientifica del valore dell'evento in termini di ricaduta sull'economia regionale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere