Umbria Jazz, Gam Scorpions a Norcia

Gruppo frutto incontro fra rifugiati e pianista Giovanni Guidi

(ANSA) - PERUGIA, 9 GIU - Musica, amicizia e integrazione si intrecciano nella storia dei Gam Scorpions, la band certamente più insolita tra quelle che suoneranno a Norcia nel week end (1-2 luglio) organizzato da Umbria Jazz.
    The Gam Scorpions è il frutto dell'incontro tra un gruppo di rifugiati e richiedenti asilo africani (Gambia, Senegal, Mali) ed il pianista jazz Giovanni Guidi, uno dei giovani talenti della scena europea (suo il disco "Ida Lupino" che ha vinto il referendum della critica italiana come miglior album del 2016).
    Guidi è di Foligno, dove i ragazzi africani sono arrivati, presi in carico dalla Caritas locale, dopo il solito drammatico viaggio attraverso il deserto, la Libia ed il Mediterraneo, fino a Pantelleria. È nata tra loro e Guidi un'amicizia, cementata da serate che spesso si concludevano con i migranti che cantavano le canzoni dell' Africa occidentale. Da qui l'idea di Guidi di costruire una band elettrica (in cui usa il Rhodes, non il pianoforte) per creare un sound fortemente ritmico e ballabile in cui si incrociassero jazz e musica africana. Qualcosa di molto diverso da quello che Guidi suonerà poi a Umbria Jazz (11 luglio) a Perugia nel quintetto di Enrico Rava e Tomasz Stanko, trombettista polacco tra i più importanti esponenti del jazz europeo.
    Le prove dei Gam Scorpions per preparare il concerto di Norcia sono attualmente ferme: riprenderanno alla fine del Ramadan. Oltre ai Gam Scorpions la sera del 2 luglio sul palco davanti alla basilica di San Benedetto saliranno anche i Funk Off e The Brand New Heavies, pionieri della scena londinese dell'acid jazz. La sera prima, 1 luglio, sarà di scena Renzo Arbore con l'Orchestra italiana. Tutti i concerti sono gratuiti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere