Sportello oncologico a ospedale Spoleto

Dedicato al servizio di Oncoematologia della struttura

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 21 NOV - Il servizio di Oncoematologia dell'ospedale "S. Matteo degli Infermi" di Spoleto si arricchisce di un ulteriore progetto di accoglienza dei pazienti, lo "Sportello oncologico", realizzato in collaborazione con le associazioni di volontariato Aucc, Amo, Aglaia, Caritas diocesana, Stella d'Italia, Cittadinanza attiva, "Gillo" ed "Il Cigno".
    Secondo l'Usl 2 è "l'ennesima conferma dell'impegno e della disponibilità che le associazioni di volontariato del territorio spoletino da sempre manifestano per migliorare i livelli di umanizzazione delle cure svolte nell'ospedale di Spoleto e dell'azione continua di raccordo operativo svolto dalla direzione medica di presidio e dal servizio di oncoematologia".
    Lo Sportello oncologico verrà completamente gestito dai volontari delle associazioni che hanno già partecipato, nelle scorse settimane, ad un corso di formazione organizzato dall'Usl e sono quindi - è detto in un comunicato dell'azienda - in grado di fornire informazioni mirate e puntuali sull'attività del Servizio di oncoematologia gestendo, eventualmente, anche gli appuntamenti con i medici del reparto. La presenza dei volontari sarà utile anche per eventuali richieste assistenziali, sia ospedaliere che domiciliari, che potranno essere garantite dalle varie associazioni (assistenza domiciliare, necessità di trasporto in ospedale, richieste di sostegno economico e psicologico del paziente e dei familiari, chiarimenti su eventuali procedure amministrative in ambito lavorativo, assistenziale).
    L'Usl ha spiegato che tutto ciò è finalizzato a "dare risposte concrete ai bisogni dell'utenza che afferisce al servizio ed in generale all'ospedale riducendo quel carico di paure ed angosce che inevitabilmente la diagnosi di tumore porta con sé e che altrettanto inevitabilmente si ripercuotono nel rapporto con un reparto oncologico". Avere, quale primo impatto, un contatto diretto con persone con cui si condividono, in alcuni casi, momenti di vita quotidiana, "può rappresentare un momento per ridurre il livello di tensione e rendere un po' più 'familiare' il rapporto ed il contatto con il reparto Oncologico.
    Lo sportello permetterà inoltre di dare informazioni sulle varie attività e servizi garantiti dall'ospedale di Spoleto, rendendo "più facile ed agevole" l'accesso alle varie strutture.
    Ciò è considerato un ulteriore passo in avanti nel percorso di "umanizzazione delle cure" nell'ambito della sanità ed in particolare dell'oncologia.
    Lo sportello verrà inaugurato il 24 novembre, alle 11, alla presenza del sindaco di Spoleto Umberto De Augustinis, del presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria Donatella Porzi, del direttore generale dell'Usl Umbria 2 Imolo Fiaschini, del direttore medico del presidio ospedaliero di Spoleto Luca Sapori, del responsabile della struttura di Oncoematologia Nando Scarpelli, del personale sanitario e dei rappresentanti delle associazioni di volontariato. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie