Fondi Ue aiutano tutela aree protette

progetto europeo SUN LIFE al lavoro su siti comunitari

(ANSA) - BRUXELLES, 19 SET - Proteggere un patrimonio naturale unico: questo l'obiettivo finale del progetto SUN LIFE, coordinato dalla Regione Umbria.
    Il progetto, finanziato con oltre un milione di euro di fondi Ue del programma ambientale Life, nei prossimi tre anni avrà il compito di mettere a punto una strategia di gestione efficiente e sostenibile di tutti i siti della rete Natura 2000, cioè quelli di rilevanza comunitaria. Sono più di cento le aree dell'Umbria tanto ricche di biodiversità e specie endemiche da rientrare in questa speciale categoria di aree protette, che ricoprono oltre il 15% del territorio regionale e si collocano fra la regione biogeografica del Mediterraneo e quella continentale europea. Il loro stato di conservazione viene considerato "povero o seriamente colpito dalla pressione umana" riferisce la Commissione europea, secondo cui "specie prioritarie sono ancora minacciate da una serie di fattori". Di qui la missione 'di salvataggio' della Regione Umbria con il progetto SUN LIFE, insieme ai suoi partner, fra cui alcuni dipartimenti presso le Università di Perugia, Università dell'Aquila, Università di Camerino, oltre all'Associazione Centro Turistico Studentesco e giovanile (Cts) e Comunità Ambiente Srl. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere