Umbria "pronta" se casi virus Cina

Lo annuncia assessore Coletto, ma rischio in Italia "minimo"

In Umbria sono state "predisposte tutte le misure necessarie" a fronteggiare eventuali casi legati al nuovo coronavirus anche se il rischio di contrarlo in Italia "resta minimo". Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto. "La Regione Umbria, a seguito della circolare inviata dal ministero della Salute, contenente tutte le indicazioni riguardanti il nuovo coronavirus, ha provveduto a diramarla alle Aziende sanitarie e ospedaliere, dando indicazioni ai direttori generali per il suo recepimento" ha spiegato.
    "In base alle notizie finora diramate dall'Organizzazione mondiale della sanità e dallo stesso Ministero della Salute - ha ribadito Coletto-, al momento, il rischio di contrarre il nuovo Coronavirus in Italia resta minimo, anche se è stata dimostrata trasmissione da persona a persona e, in Cina, si sono verificati casi anche fra il personale sanitario".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie