Giano Umbria istituisce 'no tax area'

Agevolazioni per chiunque apra una nuova attività

Il Comune di Giano dell'Umbria ha istituito una sorta di "no tax area" per chiunque apra una nuova attività dal 1 gennaio 2020 all'interno del territorio comunale.
    Il "Regolamento per la concessione di benefici" è stato approvato dal Consiglio comunale. Per l'assessore allo sviluppo economico, Valeria Santi, "l'obiettivo è di incentivare la creazione di nuove attività in tutto il territorio, nonché la rivitalizzazione dei centri storici del capoluogo e delle frazioni". "Saranno concessi - ha aggiunto - benefici di importo massimo fino a 2.000 euro alle nuove attività che abbiano sede legale o operativa nel territorio". I tributi per i quali sono previsti incentivi sono quelli di competenza comunale ossia Imu, Tari, Tasi, imposta sulla pubblicità, diritti sulle pubbliche affissioni, canone di occupazione di suolo pubblico e diritti di segreteria per il rilascio di certificazioni e autorizzazioni di competenza comunale. Soddisfatto anche il sindaco, Manuel Petruccioli.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere