Gdf dona abiti sequestrati a Caritas

Più di mille capi di abbigliamento per valore oltre 5 mila euro

Il Comando provinciale di Perugia della guardia di finanza ha donato alla Caritas di Città di Castello più di mille capi di abbigliamento (per un valore di mercato complessivo superiore a 5 mila euro), sequestrati a seguito di vari della tenenza locale tra il 2018 e il 2019.
    La donazione è avvenuta in presenza di monsignor Domenico Cancian, vescovo tifernate, e di don Paolino Trani, direttore della Caritas diocesana, i quali - riferiscono le fiamme gialle - hanno ringraziato il Corpo "per il costante impegno profuso a difesa degli interessi dello Stato e dell'intera comunità tifernate". Hanno quindi manifestato la propria gratitudine anche nei confronti degli enti che "hanno reso possibile il nobile gesto".
    I beni donati sono il frutto delle attività volte a contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale, promosse dalle fiamme gialle a tutela dei negozianti onesti e rispettosi delle regole.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere