Grave dopo pugno, forse lite a carte

Presunto aggressore rintracciato e arrestato da carabinieri

Un settantunenne di Città di Castello è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Perugia dopo essere stato colpito in volto da un potente pugno nei pressi di un locale pubblico del centro umbro, forse per questioni legate al gioco delle carte. I presunto aggressore, di 47 anni, anche lui tifernate è stato arrestato dai carabinieri per lesioni personali gravi.
    L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio. Secondo la ricostruzione fornita dall'Arma, il settantunenne per il colpo ricevuto è caduto all'indietro battendo violentemente la testa in terra e perdendo conoscenza. Mentre l'altro uomo si è allontanato a piedi. Alcune persone presenti hanno allertato il 118 e la centrale operativa dei carabinieri di Città di Castello. Una pattuglia dei militari, dopo avere acquisito le prime testimonianze e verificato le immagini delle telecamere a circuito chiuso ha rintracciato e bloccato il presunto aggressore nelle vie del centro di Città di Castello.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere